Arriva la rivoluzione di Google, Android L

La lotta a base di colpi di marketing, di applicazioni e software futuristici (ma purtroppo mai a base di un abbassamento del prezzo) tra Apple e Google per il miglior sistema operativo del mercato, sembra non avere una fine. E di questo non possiamo che gioirne noi utenti. Arriva-Android-L-da-Google

Ora Big G cala l’asso nella manica e prova a dare una sferzata definitiva alla bagarre, con un sistema operativo rivoluzionario e completamente in rotta con il passato. Che gli schemi del passato siano stati definitivamente sorpassato lo si capisce dal nome del nuovo OS. Niente più appellativi “dolci” e pieni di glassa, come l’ultimo Kit Kat, ma una sola Lettera: L.

Si chiamerà Android L, e forse ai piani alti di Mountain View sperano sia di buon auspicio (la Lettera “L” si indica ai perdenti, ai “Losers”, come probabilmente sperano sarà la Apple). Per i comuni mortali Android L sarà disponibile al download a partire dal settembre prossimo (e probabilmente il nuovo Samsung Galaxy Note 4 ne sarà già equipaggiato), ma la versione per gli sviluppatori è già pronta, per testare le funzioni del nuovo operative system e iniziare a lavorare su applicazioni perfettamente compatibili.

La novità più importante? Addio alla frammentazione! Nelle discussioni piuttosto da nerd a dire il vero, sul miglior sistema operativo, il primo punto a favore di iOS rispetto ad Android è sempre stato relativo alla frammentazione. Avere così tante “case” che producono terminali con il robottino a bordo, con una potenza diversa, schermo diverso, e così via, se da un lato offre al pubblico maggior scelta, dall’altro impediva a tutti i terminali di godere a pieno della funzionalità di Android.

Ora con Material Design arriva il nuovo linguaggio grafico universale che permetterà a tutti di utilizzare le applicazioni con la stessa qualità, oltre a disporre di una nuova grafica 3D tutta da scoprire. Tra le altre novità, per un certo verso minori, che migliorano grafica fluidità e alcune app preinstallate, abbiamo Battery Hystorian, una vera e propria manna dal cielo.

Questa applicazione permette, infatti, di ottimizzare al massimo le prestazioni della batteria, controllandone tutti gli aspetti. In questa maniera l’altro aspetto negativo di Android, o meglio, dei cellulari intelligenti in generale, viene limitato a favore di una migliore esperienza d’uso.