Come avviene la Stampa sulle T-Shirt e su altri Gadget

LEnfant-Terrible-Custom-t-shirt-design-by-Rubens-ScarelliMolti servizi di stampa online offrono, oltre allo sviluppo delle foto e dei fotolibri, anche la personalizzazione con foto dei più svariati gadget, perfetti come idee regalo per numerose occasioni.

Uno tra i gadget più in voga e richiesto in questo momento, è sicuramente la t-shirt; stampare su t-shirt è relativamente semplice così come su altri tipi di supporti.

Abbiamo chiesto alla 12Print, azienda italiana specializzata nella stampa fotografica digitale classica e in quella dei fotogagdet, quali siano le tecniche maggiormente utilizzate per questo tipo di stampe:

1) La Sublimazione

La sublimazione è la tecnica di stampa molto usata perchè permette di personalizzare tantissimi prodotti diversi come tazze, puzzle, bicchieri e cover per smartphone.

Questa prevede, come primo passaggio, la stampa dell’immagine con plotter ad Alta Risoluzione su una pellicola di supporto. Successivamente, a temperatura elevata, l’immagine viene trasferito dalla pellicola e applicata sul prodotto.

L’immagine si integra perfettamente con la superficie, grazie alla reazione chimica che avviene tra i pigmenti e lo strato speciale che riveste il prodotto.

La foto viene posizionata manualmente sul prodotto, per questo motivo la dimensione dell’area stampabile e la posizione della foto sul prodotto, possono differire leggermente rispetto all’anteprima.

Il trasferimento ad Alta Temperatura comporta una possibile e leggera differenza cromatica, a differenza di altre metodologie di stampa.

La stampa risulta dai colori brillanti, la cui superficie è perfettamente liscia e integrata e non percepibile al tatto.

2) Stampa Inkjet

Con la stampa Inkjet il prodotto viene stampato direttamente su carte patinate con plotter ad alta risoluzione per poi essere inserito/posizionato all’interno del prodotto.

Poiché la foto viene inserita manualmente, le dimensioni dell’area e la posizione dell’immagine possono differire leggermente dall’anteprima.

La stampa risulta brillante e di alta qualità fotografica; nel caso di skin adesive, queste vengono plastificate per assicurare una maggiore durata del prodotto.

3) Transfer Laser

Nel caso specifico di stampa sulle magliette, il motivo viene stampato su una pellicola di trasferimento trasparente, quindi estratto da questa manualmente; la pellicola viene poi stampata a caldo sulla maglietta.

Della pellicola di trasferimento non rimane altro che un contorno appena visibile se usata su tessuti bianchi o molto chiari.

In confronto alla stampa digitale diretta, i motivi hanno un colore più vivido e più resistente al lavaggio. Anche questa volta il risultato può essere leggermente diverso dall’anteprima a causa del posizionamento manuale della foto.

4) Stampa digitale diretta Direct To Garment:

La stampa digitale diretta, detta anche DTG( Direct To Garment), è una tecnica innovativa per la stampa di abbigliamento personalizzato. Fornisce risultati di gran qualità molto simili alla serigrafia tradizionale, ma in questo caso l’immagine viene stampata direttamente sul tessuto con una stampante ad alta risoluzione che utilizza inchiostri specifici.

In questo modo vengono esclusi i costi dell’impianto serigrafico e la tecnica permette di realizzare stampe ad alta risoluzione con costi contenuti anche per i piccoli quantitativi.