Come fare soldi: Tips&Tricks di fine ferie

Come fare SoldiPer chi legge questo articolo, il primo obiettivo dovrebbe essere scoprire come fare soldi.

Si possono fare soldi in tanti modi tranne che lavorando, verrebbe da dire. Purtroppo in parte è così, e non è una semplice provocazione, né un invito a non fare un bel niente! Mettiamola in questo modo: avere un lavoro (e quindi lavorare), soprattutto al giorno d’oggi è già una fortuna e c’è da ritenersi fortunati a patto, però, di non pretendere di diventare ricchi.

La ricchezza appartiene alla persone ricche che sono tali (quando non si tratti di fortune ereditate) perché hanno avuto quel guizzo in più in termini di idee, o perché magari posseggono una abitudine alla ricchezza stessa che si traduce, principalmente, in un atteggiamento mentale da “persona ricca”.

Forse il primo passo per fare soldi è rendere proprio questo atteggiamento mentale, che implica una diversa concezione di molte, moltissime cose, a partire dalla considerazione che i ricchi hanno del denaro. Dalle persone di successo c’è solo da imparare e frequentarle, o leggerne le biografie, può solo far bene alla crescita personale, e finanziaria, di ognuno.

Bisogna cambiare la propria vita per diventare ricchi o, almeno, avere guadagni aggiuntivi.

Vale la pena affrontare un periodo di formazione e studio, leggendo manuali appositi, scegliendo soprattutto fra libri di economia e motivazionali, prima di mettere in pratica alcune strategie grazie alle quali guadagnare soldi, con l’obiettivo di divenire ricchi, o, almeno, di crearsi delle entrate supplementari grazie alle quali si potrà raggiungere la libertà finanziaria.

La libertà finanziaria è importantissima in quanto libera le persone dalla cosiddetta “corsa del topo”: la corsa del topo è infinita così come quella di chi, non possedendo la libertà finanziaria, vede le proprie entrate sempre erose dalle proprie uscite con, conseguentemente, zero risparmi e zero accumuli di denaro aggiuntivo.

Esempi di strategie per fare soldi.

La frase “come fare soldi” è la più cliccata sul web. Questo significa che sono tanti quelli che vogliono arricchirsi. Ma quanti lo vogliono veramente?

Cioè, per meglio dire, quanti sono veramente disposti a mettere in pratica le strategie di cui verranno via via a conoscenza? È chiaro che ogni singolo individuo sentirà alcune strategie affini al proprio modo di essere, ed altre meno. Ma non di rado, molti non “sposeranno” alcuna strategia: questi molti sono assai lontani dal voler veramente cambiare la propria vita, dal voler veramente fare soldi; questi molti si aspettano che un colpo di bacchetta magica (magari sotto forma di un click) li faccia diventare ricchi.

Le cose stanno diversamente: le strategie possono essere messe in pratica solo mettendo in gioco sé stessi, solo dopo un cambio di mentalità (l’atteggiamento mentale delle persone ricche di cui si diceva).

Passando all’aspetto pratico, uno dei modi più conosciuti per fare soldi è operare nel mercato immobiliare: comprare e rivendere, magari comperando grezzo e rivendendo dopo aver eseguito dei lavori, oppure acquistando all’asta; oppure comprare e riaffittare. Con le opportune conoscenze, magari seguendo dei corsi appositi (in Italia i più conosciuti sono quelli di Alfio Bardolla), tutto questo si può fare senza alcun investimento, accendendo dei mutui per l’acquisto dell’immobile e rivendendo lo stesso ad un prezzo tale che permetta la chiusura del prestito ed una adeguata differenza da trattenere come compenso per l’operazione.

Nell’ambito della creazione di un reddito supplementare, poi, oggi una parola magica è “forex”.

Se facciamo una ricerca sul web, con il fine di imparare come fare soldi, compare istantaneamente questo acronimo che significa “foreign exchange market”, cioè mercato di scambio di valuta straniera. Obiettivamente, nel forex sono possibili buoni profitti, ma anche ingenti perdite. Nonostante venga presentato come una strategia per fare soldi alla portata di tutti, anche in questo caso è consigliabile seguire dei corsi sull’argomento.

In generale, è mettendosi in proprio che si hanno le maggiori possibilità di fare fortuna. Ma in questo caso, sarebbe opportuno battere mercati nuovi, andare a scovare il prodotto che manca e che tutti vorrebbero una volta messo sul mercato. Non di rado il mettersi in proprio è divenuto, oggi, l’alternativa alla disoccupazione.

Niente di più pericoloso. Aprendo una propria azienda si mettono in gioco risorse finanziarie che possono andare perdute ove l’affare si presentasse meno redditizio del previsto. Ricerche di mercato, consulenze ed analisi approfondite sono, quindi, assolutamente necessarie per avviare una attività imprenditoriale.

Oggi, infine, il web offre moltissime opportunità di guadagnare: aprendo un blog, un proprio sito, una attività e-commerce, scrivendo sui siti stessi. Purtroppo, come proliferano reali opportunità, allo stesso modo proliferano le truffe ed un consiglio sensato è quello di diffidare delle promesse di fare soldi quando sono troppi e troppo facili.