I droni volanti di Google ora hanno un nome. Ed è già stato attivato un prototipo

DroneDi cosa si tratta? Del progetto rivoluzionario di un’azienda che dell’innovazione ha fatto il proprio pane quotidiano, ossia Google. Esso consiste nella realizzazione di droni volanti in grado di consegnare pacchi. Questo servizio, che potrebbe soppiantare un giorno i classici corrieri e pony express ponendosi come una delle rivoluzioni logistiche più importanti di sempre, non dovrebbe vedere la luce prima di diversi anni di sviluppo.

Nonostante gli ingegneri e tecnici dedicati a questo progetto siano dunque soltanto all’inizio di questo intrigante progetto, lo scorso 28 agosto Google ha diffuso un video che mostra le prestazioni del primo prototipo di “drone express”. Le sue caratteristiche sono: apertura alare di 1,5 metri, capacità di raggiungere rotte predefinite, eliche capaci di favorire decollo ed atterraggio e, infine, ala fissa. Nel filmato, che potete vedere a questo link, raggiungendo un’altezza di circa 40 metri rispetto alle cime degli alberi, il robottino volante lascia cadere un pacco di tavolette di cioccolato ad un agricoltore nella regione del Queensland, in Australia.

La consegna locale di prodotti è il prossimo campo di battaglia“, confessa l’analista Sameet Sinha, che prosegue:“Google tiene d’occhio l’e-commerce, e sta quindi cercando di superare Amazon”.

Secondo alcune indiscrezioni Google avrebbe già stretto accordi di collaborazione con alcuni commercianti delle città americane di San Francisco, New York, Los Angeles. Tale collaborazioni avranno come esito la possibilità per il consumatore di prenotare il proprio prodotto online e vederselo recapitare sulla porta di casa non più da un corriere espresso in carne ed ossa, ma da uno di questi droni volanti.

Dunque Project Wing al momento non è che un cantiere aperto, ma quando terminerà il proprio lavoro sancirà una vera e propria rivoluzione. Città italiane come Roma, la peggiore della penisola dal punto di vista logistico e della viabilità, con i “corrieri volanti” (anziché i tradizionali pony express Roma) potranno ottenere dei benefici molto importanti, che si tradurranno nella diminuzione di traffico e tempi di consegna dei pacchi.