Opzioni binarie, la strategia del Calendario Economico

Trading-opzioni-binarieNel campo delle opzioni binarie le strategie sono fondamentali, perché non basta basarsi su istinto e fiuto. Le principali sono quelle legate all’analisi fondamentale, che richiede l’utilizzo di notizie di mercato e analisi degli indici per prevedere le prossime direzioni dell’andamento dei prezzi. Vediamo insieme come usare il calendario economico.

La definizione. Il calendario economico può essere descritto come una raccolta dei prossimi eventi politici ed economici dei Paesi elencati, che mostra le notizie in attesa di pubblicazione e contiene già le previsioni del loro impatto sulle performance degli indicatori degli asset o settori economici. Spesso viene definito anche come “calendario forex”, perché è storicamente e largamente utilizzato per il mercato delle valute straniere (che si chiama appunto “forex”), ma come detto le informazioni riguardano le operazioni finanziarie in tutti i mercati. Questa forma di ricerca è molto facile da usare anche per gli operatori alle prime armi e può essere utile a stabilire quali sono i fatti che possono influenzare e guidare i prezzi delle attività in una direzione o l’altra, e orientare di conseguenza le decisioni di investimento nel breve, medio e lungo termine.

Quali informazioni contiene. Un tipico calendario economico di solito è formato dai seguenti elementi e campi: orario del bollettino di informazioni (generalmente quello di riferimento è l’US Eastern Time, ovvero il fuso della Borsa di New York, ma in alcune versioni si può anche personalizzare la scelta); indicazione del Paese che lancia il comunicato (visualizzata con la sigla o con la bandiera e della valuta di riferimento); livello di importanza e dell’impatto della notizia (con alcuni simboli che calcolano il peso e l’influenza sui mercati. I formati più comuni includono stelle, codici di colore – rosso, ambra e verde – o punti esclamativo – uno, due o tre, colorati o meno. Il range va da basso a medio e quindi ad alto impatto, rappresentato dal colore rosso, 5 stelle o tre punti esclamativi. In questo caso, si tratta di notizie in grado di cambiare le dinamiche dell’economia globale); link alla notizia ufficiale (che riporta anche le prime conseguenze sui mercati); informazioni sui movimenti di scambio in corso (con confronto rispetto al passato).

Le notizie che riporta. In concreto, il calendario può riportare comunicati riguardanti notizie sulla variazione del Prodotto interno lordo (valutato su base annuale, trimestrale e mensile), sul mercato immobiliare (compravendita di abitazioni esistenti o nuove), sugli indici dei principali prezzi al consumo o del prodotto manifatturiero delle piccole e medie imprese, sui dati di vendita al dettaglio, sul mercato del lavoro (tasso di occupazione e disoccupazione, anche in settori specifici come industria o agricoltura), sulla fiducia dei consumatori o sulla variazione dei tassi di interesse (notizia tra le più influenti in assoluto sui mercati).

Come utilizzarlo strategicamente. Basta fare un giro sulla rete per capire l’importanza del saper utilizzare le informazioni contenute nel calendario economico, e un consiglio utile può essere quello di leggere i commenti sui forum specializzati, come Opzioni Binarie 60. Un calendario dettagliato non solo dirà quando gli eventi importanti sono in programma, ma anche ciò che gli analisti si aspettano: ad esempio, se una grande azienda sta per rilasciare il rapporto sui guadagni e i risultati di fatturato, il calendario dirà la data, l’ora e le possibili variazioni ipotizzare dagli analisti di mercato. Tra le notizie da tenere assolutamente sott’occhio ce ne sono due, in particolare, che non vanno sottovalutate e, anzi, i più accorti consigliano di evitare assolutamente scambi in loro prossimità: i discorsi del presidente della Federal Reserve americana e quelli del presidente della BCE (Banca Centrale Europea), che hanno l’impatto di solito più forte e imprevedibile sui mercati e sui cambi di trend. Per tutte le altre notizie, invece, si può stare più tranquilli e provare a giocare d’anticipo, selezionando quelle che, in base alle previsioni, possono produrre maggiore volatilità e consentire, dunque, buoni guadagni.